droneLe applicazioni civili dei droni stanno diventando un fenomeno di massa, con velocità di crescita iperbolica. Il fenomeno può essere paragonato alla invenzione di un nuovo strumento, che soddisfa molti bisogni e ne genera ancor di più, del tutto nuovi, da scoprire. L’impatto investe anche la sicurezza, sia delle persone che delle informazioni, quindi sono coinvolti non solo i costruttori grandi e piccoli e le assicurazioni, ma necessariamente anche le autorità di regolazione aeronautica (ENAC) e di controllo (Polizia), con tutti gli addetti ai lavori. Il coinvolgimento riguarda i settori tecnici, commerciali, della formazione e della ricerca scientifica, sino a toccare la giurisprudenza e la psicologia, perché il volo appartiene ai sogni dell’uomo e alla sua emotività. Così vengono impattati pure gli aspetti ludici, del mero divertimento e della competizione sportiva.

Trattandosi di problematiche nuove, vi è una fase transitoria accompagnata da implementazioni normative, costruttive ed operative. Gli aspiranti utilizzatori, ma anche i piccoli costruttori, alcune volte nuovi al mondo aeronautico, sono spesso disorientati dal grande divario tra la semplicità di acquisto/uso e le difficoltà introdotte dalla legislazione, che può apparire vessatoria senza una pronta e continua azione di informazione e formazione. La stessa formazione, non è ancora ben strutturata, proprio per gli stessi motivi. In questa fase transitoria l’uso dei droni civili è già possibile con mezzi aerei semplici ed economici, benché limitato da divieti e vincoli normativi, a garanzia della sicurezza, molto severi.

Progressivamente, saranno possibili operazioni sempre più ampie con dispositivi aerei più sofisticati e sicuri, fino alla completa integrazione del drone nello spazio aereo secondo programmi già tracciati, ai quali gli esperti del settore stanno già lavorando da alcuni anni in tutto il mondo.

La valenza internazionale del fenomeno ne arricchisce le potenzialità ma anche le incertezze iniziali, per l’assestamento degli standard normativi e costruttivi, e ne

esalta la portata e le opportunità per la società civile. La Commissione Europea ha stimato un impatto economico del volo con droni di circa il 10% di tutto il volume d’affari dell’aviazione civile, costituendo quindi un elemento irrinunciabile di sviluppo economico.

Il Convegno affronterà il tema legato all’integrazione del drone nelle applicazioni pratiche, con i conseguenti risvolti di tipo legale ed assicurativo e dell’integrazione sicura nel traffico aereo civile.

Allegato invito