NOTA! Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Trattamento dei dati personali

In riferimento al D.lgs 30 giugno 2003 n. 196 (codice in materia di protezione dei dati personali), le comunichiamo che ogni attenzione è posta a tutelare la riservatezza e la privacy dei visitatori del presente sito ed il trattamento dei suoi dati personali è finalizzato alla gestione delle operazioni descritte ed all'invio di nostro materiale informativo.
L’informativa è resa soltanto per il sito centrostudistasa.eu e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’utente tramite appositi link
L'invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica ai nostri indirizzi e-mail di contatto comporta la successiva acquisizione dell'indirizzo del mittente, necessaria per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali contenuti nella missiva, che saranno utilizzati solo per lo scambio di informazioni tra centrostudistasa ed il proprietario dell'indirizzo e-mail inviato.
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento, oppure la rettifica (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003) . Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.
Le richieste vanno inoltrate al Titolare del trattamento.
Per far valere tali diritti, l'Utente può rivolgersi direttamente al Titolare del Trattamento dei Dati personali all'indirizzo centrostudistasa@gmail.com

Gli applicativi software utilizzati in questo Sito possono contenere la tecnologia “cookie”. I cookie hanno principalmente la funzione di agevolare la navigazione da parte dell’utente. I cookie potranno fornire informazioni sulla navigazione all’interno del Sito e permettere il funzionamento di alcuni servizi che richiedono l’identificazione del percorso dell’utente attraverso diverse pagine del Sito. Per qualsiasi accesso al sito, indipendentemente dalla presenza di un cookie, vengono registrati il tipo di browser, il sistema operativo (es. Microsoft, Apple, Android, Linux, ecc…), l’Host e l’URL di provenienza del visitatore, oltre ai dati sulla pagina richiesta. L’utente ha comunque modo di impostare il proprio browser in modo da essere informato quando ricevete un cookie e decidere in questo modo di eliminarlo. Ulteriori informazioni sui cookie sono reperibili sui siti web dei fornitori di browser.

Cosa sono i cookie?

I cookie sono piccole stringhe di testo che vengono salvate nel computer dell’utente quando si visitano determinate pagine su internet. Nella maggior parte dei browser i cookie sono abilitati di default, tuttavia in fondo a questa pagina ci sono le informazioni necessarie per modificare le impostazioni dei cookie sui browser. I cookie che generiamo non sono dannosi per il device, non conserviamo informazioni identificative personali, ma usiamo informazioni per migliorare la permanenza sul sito. Per esempio sono utili per identificare e risolvere errori.
I cookie possono svolgere diverse funzioni, come ad esempio di navigare fra le varie pagine in modo efficiente e in generale possono migliorare la permanenza dell’utente. Il titolare si riserva il diritto di utilizzare i cookie, con il consenso dell’utente ove la legge o i regolamenti applicabili così stabiliscano, per facilitare la navigazione su questo sito e personalizzare le informazioni che appariranno. Il titolare si riserva inoltre il diritto di usare sistemi simili per raccogliere informazioni sugli utenti del sito, quali ad esempio tipo di browser internet e sistema operativo utilizzato, per finalità statistiche o di sicurezza

Tipi di cookie

I cookie poi si distinguono in “di sessione” e “persistenti”, i primi una volta scaricati vengono poi eliminati alla chiusura del Browser, i secondi invece vengono memorizzati fino alla loro scadenza o cancellazione. I cookie di sessione utilizzati hanno lo scopo di velocizzare l’analisi del traffico su Internet e facilitare agli utenti l’accesso ai servizi offerti dal sito. I cookie di sessione vengono principalmente utilizzati in fase di autenticazione, autorizzazione e navigazione nei servizi ai quali si accede tramite una registrazione. La maggior parte dei browser è impostata per accettare i cookie. Se non si desidera accettare i cookie, è possibile impostare il computer affinché li rifiuti oppure visualizzi un avviso quando essi vengono archiviati. Se l’interessato rifiuta l’uso dei cookie alcune funzionalità del sito potrebbero non funzionare correttamente ed alcuni dei servizi non essere disponibili. L’uso di c.d. cookie di sessione è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione, necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Tali dati hanno natura tecnica, validità temporanea e non sono raccolti allo scopo di identificare gli utenti ma, per via del loro funzionamento e in combinazione con altri dati detenuti da soggetti terzi (ad esempio il fornitore di connessione Internet dell’interessato), potrebbero permetterne l’identificazione. I Cookie di prima parte sono leggibili al solo dominio che li ha creati.

Che cookie utilizziamo?

Cookie strettamente necessari al funzionamento del sito:
Sono cookie indispensabili alla navigazione sul sito (per esempio gli identificativi di sessione) che consentono di utilizzare le principali funzionalità del sito e di proteggere la connessione. Senza questi cookie, non sarà possibile utilizzare normalmente il sito.

Cookie di aiuto alla navigazione:

Questi cookie aiutano alla navigazione. Ad esempio memorizzano informazioni in merito alla lingua preferita.

Cookie di terze parti:

Questo sito utilizza i seguenti cookie di terze parti. Per il funzionamento dei cookie in Google Analytics potete consultare la documentazione ufficiale fornita da Google cliccando su QUESTO LINK.

Come posso disabilitare i cookie?

La maggior parte dei browser accettano i cookie automaticamente, ma potete anche scegliere di non accettarli. Se non desideri che il tuo computer riceva e memorizzi cookie, puoi modificare le impostazioni di sicurezza del browser (Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox, Safari ecc…).

Esistono diversi modi per gestire i cookie e altre tecnologie di tracciabilità. Modificando le impostazioni del browser, si possono accettare o rifiutare i cookie o decidere di ricevere un messaggio di avviso prima di accettare un cookie dai siti Web visitati. Si possono eliminare tutti i cookie installati nella cartella dei cookie del suo browser. Ciascun browser presenta procedure diverse per la gestione delle impostazioni.

Fate clic su uno dei collegamenti sottostanti per ottenere istruzioni specifiche:

Microsoft Internet Explorer

Cliccare l’icona ‘Strumenti’ nell’angolo in alto a destra e selezionare ‘Opzioni internet’. Nella finestra pop up selezionare ‘Privacy’.
Qui potrete regolare le impostazioni dei vostri cookie oppure tramite il seguente LINK.

Google Chrome

Cliccare la chiave inglese nell’angolo in alto a destra e selezionare ‘Impostazioni’. A questo punto selezionare ‘Mostra impostazioni avanzate’ (“Under the hood’”) e cambiare le impostazioni della ‘Privacy’.
Qui potrete regolare le impostazioni dei vostri cookie oppure tramite il seguente LINK.

Mozilla Firefox

Dal menu a tendina nell’angolo in alto a sinistra selezionare ‘Opzioni’. Nella finestra di pop up selezionare ‘Privacy’.
Qui potrete regolare le impostazioni dei vostri cookie, oppure tramite il seguente LINK.

Apple Safari

Dal menu di impostazione a tendina nell’angolo in alto a destra selezionare ‘Preferenze’. Selezionare ‘Sicurezza’.
Qui potrete regolare le impostazioni dei vostri cookie oppure tramite il seguente LINK.

Se non si utilizza nessuno dei browser sopra elencati, seleziona “cookie” nella relativa sezione della guida per scoprire dove si trova la tua cartella dei cookie.

Cookie Google Analytics

Per disabilitare i cookie analitici e per impedire a Google Analytics di raccogliere dati sulla navigazione, scaricare il Componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout

Clicca sui link per andare a disabilitare i cookie dei rispettivi servizi di terzi:

Servizi di Google

Facebook

Questa pagina è visibile, mediante link in calce in tutte le pagine del Sito ai sensi dell’art. 122 secondo comma del D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.126 del 3 giugno 2014 e relativo registro dei provvedimenti n.229 dell’8 maggio 2014.

 

0
0
0
s2sdefault

31ffebe0 3d11 11e9 98ad f54b39baf731 30MYLDXZ3260 kCNE U11202415972606D3B 1024x576LaStampa.itDopo un lungo cammino il Regolamento Europeo sui droni ha visto la luce eed entrerà in vigore il 1° luglio 2019. Sono previste norme transitorie fino a 3 anni per consentire un adeguamento senza traumi delle normative nazionali nonché la costruzione di droni a sicurezza aumentata. Proprio il miglioramento della sicurezza dei droni, nelle operazioni più semplici e diffuse, consentirà l’eliminazione di regole limitative procedurali di difficile applicazione e oltretutto di difficile controllo. Dopo la pubblicazione del nuovo Regolamento Basico 1139/2018, che ha posto sotto la competenza europea il potere regolatorio dei droni di qualunque peso, sono stati elaborati e adottati Atti delegati per la definizione delle caratteristiche dei droni e Regole di Esecuzione per definirne le norme e procedure per l’esercizio.Il cammino di produzione della normativa è stato supportato, oltre che dalle Autorità normative nazionali (ENAC per l’Italia), da organismi internazionali specializzati e soggetti pubblici o esperti privati attraverso le pubbliche inchieste. In questo cammino, STASA non ha mancato di offrire il proprio contributo con numerose proposte che sono risultate già quasi tutte accolte.

Leggi tutto...
Scrivi un commento (0 Commenti)
0
0
0
s2sdefault

0
0
0
s2sdefault

WP 20190514 14 00 59 ProGli ultimi due incidenti che hanno coinvolto un B-737 della compagnia indonesiana Lion Air e lo stesso modello della compagnia etiope Ethiopian Airlines hanno sollevato dubbie e perplessità circa il rapporto uomo-macchina.

Dalle prime risultanze delle investigazioni su questi incidenti sembra che i sistemi automatici degli aerei abbiano manifestato comportamenti tali da alterare pericolosamente la traiettoria di volo fino a rendere l’intervento dei piloti inefficace.

Senza entrare nel dettaglio, spieghiamo brevemente la dinamica di tali incidenti.

Leggi tutto...
Scrivi un commento (0 Commenti)
0
0
0
s2sdefault

0
0
0
s2sdefault

thY6LOU1I5L’automazione delle cabine di pilotaggio dei moderni aeromobili ha disimpegnato i piloti da molti compiti di ordinaria amministrazione, ma ha anche introdotto delle problematiche piuttosto critiche che devono essere corrette nella progettazione dei sistemi del futuro.

La mattina del 10 marzo 2019 l’Ethiopian Airlines 302, Boeing 737-800 MAX, diretto da Addis Abeba a Nairobi,149 passeggeri e 8 membri di equipaggio, consegnato all’Ethiopian Airlines quattro mesi prima,appena sei minuti dopo il decollo, precipitava in mare provocando la morte di tutti gli occupanti.

Sotto accusa gli input automatici del nose-down comandati dal Maneuvering Characteristics Augmentation System (MCAS) una innovazione di software apportata al tipo MAX, che aveva comportato una tragica “lotta” tra pilota e computer nella quale l’uomo è risultato soccombente.

Scalpore ha suscitato la messa a terra del Boeing 737MAX in tutto il mondo, in attesa delle risultanze finali dell’inchiesta che tuttavia non è dipesa solo dalla sciagura al volo Ethiopian Airlines 302 bensì dal fatto che un altro aereo dello stesso modello della Lion Air era già precipitato nei pressi di Jakarta il 29 ottobre 2018 in circostanze pressochè analoghe. Gli esperti hanno autorevolmente sostenuto che e’ stata la sequenzialità di questi due eventi a far scattare la non certo facile decisione di bloccare la intera flotta dei Boeing 737MAX attualmente operativa.

Leggi tutto...
Scrivi un commento (0 Commenti)
0
0
0
s2sdefault

0
0
0
s2sdefault

anacnaIl workshop organizzato dall’ANACNA in occasione della celebrazione del sessantennale dell’Associazione è stata una formidabile occasione di confronto tra esperti, Istituzioni, professionisti di vecchia e nuova generazione su alcuni dei più importanti temi che riguardano lo sviluppo dell’aviazione civile e del controllo del traffico aereo di terza generazione.

Dopo l’apertura dei lavori del Presidente ANACNA - Oliver Barsanti – che, nel tracciare brevemente la storia dell’Associazione dalla sua nascita nel 1959, ha sottolineato l’esigenza dell’impegno di tutti gli associati per una sorta di rinascita del sodalizio verso gli importanti traguardi professionali che hanno caratterizzato l’ANACNA in più di mezzo secolo di attività,  si sono alternate le relazioni programmate.

Il workshop ANACNA ha registrato importanti presenze quali quella di Marc Baumgartner, Coordinatore IFATCA presso EASA e EUROCONTROL e del Prof. Gabrio Forti, Preside della Facoltà di Giurisprudenza, Ordinario di Diritto penale e Criminologia dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e Presidente dell’Alta Scuola di Giustizia Penale.

S.T.A.S.A. ha presenziato al workshop con Bruno Barra (che ha ricoperto a suo tempo la carica di Presidente ANACNA) e Virginio Bernabei.

Approfittando della autorevole presenza di Marc Baumgartner, Barra nel corso del work shop, in vista della imminente decisione della Corte Europea dei diritti dell’uomo sull’incidente aereo dei 7 fratelli del 2004, a seguito del quale 2 controllori militari sono stati condannati, ha rivolto un appello affinché IFATCA, unitamente alle associazioni dei controllori francesi e tedeschi, diffonda comunicati stampa volti a sollecitare una decisione della corte europea dei diritti dell’uomo favorevole al ricorso proposto dai controllori in parola ingiustamente condannati.

Barra ha ricordato come le Istituzioni statali nazionali (Aeronautica militare,ENAC,ENAV) abbiano riconosciuto, all’epoca del verdetto finale della Cassazione, il corretto comportamento dei controllori e, per non creare futuri analoghi errati verdetti, abbiano ulteriormente chiarito nel 2011 le competenze dell’ATC, modificando un articolo del codice della navigazione italiano (art.733 bis).

I giudici dell’appello e la corte di cassazione italiana hanno illegittimamente disconosciuto, secondo Barra, la perizia tecnica del collegio di esperti nominato dalla pubblica accusa senza nominarne, in alternativa, uno del collegio giudicante e si sono sostituiti agli esperti. Basterebbe questa sola argomentazione a far sì che il ricorso dei colleghi militari venga accolto.

Il verdetto italiano e’ stato un precedente pericoloso per tutta la categoria europea dei CTA e, qualora questo anomalo giudicato passasse indenne dal vaglio della Corte Europea, comporterebbe il proliferare di condanne  comminate da giudici in base a opinabili giudizi di prevedibilità e non in base alla puntuale valutazione dei comportamenti professionali degli indagati e, segnatamente, se gli stessi siano stati in linea con le norme tecniche nazionali e internazionali che disciplinano la resa del servizio.

Di seguito il programma dell'evento e le presentazioni.

PROGRAMMA DELL'EVENTO

Apertura del workshop

Digitalisation in ATM - Remote TWRs

Just Culture e responsabilità professionali

ENAC Dlgs 173

APR in spazi aerei controllati

Droni - UTM

Fatigue e cambiamento DEEPBLUE

Lo_spazio_aereo_non_controllato FIS

Reg.EU 2017.373 gestione stress

Scrivi un commento (0 Commenti)
0
0
0
s2sdefault

0
0
0
s2sdefault

Due giornate interamente dedicate all’impiego dei Droni:la Minaccia e la Sicurezza derivanti dall’utilizzo degli stessi in ambito Urbano. Operazioni Specializzate in zona critica renderanno realistica la gestione del territorio, con interventi, dimostrazioni di volo ed esposizione di tecnologie.
Cosa sono i Droni? Quali normative ne regolano l’utilizzo? Come possono essere utilizzati per rendere più semplice e preciso il lavoro? Quali sono le applicazioni possibili per le professioni tradizionali reinterpretate nell’ottica del domani? E nelle emergenze e operazioni di soccorso? A queste domande cercheranno di rispondere tecnici del settore, esperti in security e safety ed operatori di sicurezza e soccorso.

Per S.T.A.S.A. sono intervenuti il Presidente Dott. Bruno Barra e l’ Ing. Nicola Silverio GENCO, membro del consiglio direttivo del Centro Studi e Autore del libro “I droni nel volo di terza generazione”.

 

PROGRAMMA DELL'EVENTO

Relazione Barra

Relazione Genco

Scrivi un commento (0 Commenti)
0
0
0
s2sdefault
Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Registrazione nuovi utenti per commenti

Collaborazioni