NOTA! Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Trattamento dei dati personali

In riferimento al D.lgs 30 giugno 2003 n. 196 (codice in materia di protezione dei dati personali), le comunichiamo che ogni attenzione è posta a tutelare la riservatezza e la privacy dei visitatori del presente sito ed il trattamento dei suoi dati personali è finalizzato alla gestione delle operazioni descritte ed all'invio di nostro materiale informativo.
L’informativa è resa soltanto per il sito centrostudistasa.eu e non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’utente tramite appositi link
L'invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica ai nostri indirizzi e-mail di contatto comporta la successiva acquisizione dell'indirizzo del mittente, necessaria per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali contenuti nella missiva, che saranno utilizzati solo per lo scambio di informazioni tra centrostudistasa ed il proprietario dell'indirizzo e-mail inviato.
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento, oppure la rettifica (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003) . Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.
Le richieste vanno inoltrate al Titolare del trattamento.
Per far valere tali diritti, l'Utente può rivolgersi direttamente al Titolare del Trattamento dei Dati personali all'indirizzo centrostudistasa@gmail.com

Gli applicativi software utilizzati in questo Sito possono contenere la tecnologia “cookie”. I cookie hanno principalmente la funzione di agevolare la navigazione da parte dell’utente. I cookie potranno fornire informazioni sulla navigazione all’interno del Sito e permettere il funzionamento di alcuni servizi che richiedono l’identificazione del percorso dell’utente attraverso diverse pagine del Sito. Per qualsiasi accesso al sito, indipendentemente dalla presenza di un cookie, vengono registrati il tipo di browser, il sistema operativo (es. Microsoft, Apple, Android, Linux, ecc…), l’Host e l’URL di provenienza del visitatore, oltre ai dati sulla pagina richiesta. L’utente ha comunque modo di impostare il proprio browser in modo da essere informato quando ricevete un cookie e decidere in questo modo di eliminarlo. Ulteriori informazioni sui cookie sono reperibili sui siti web dei fornitori di browser.

Cosa sono i cookie?

I cookie sono piccole stringhe di testo che vengono salvate nel computer dell’utente quando si visitano determinate pagine su internet. Nella maggior parte dei browser i cookie sono abilitati di default, tuttavia in fondo a questa pagina ci sono le informazioni necessarie per modificare le impostazioni dei cookie sui browser. I cookie che generiamo non sono dannosi per il device, non conserviamo informazioni identificative personali, ma usiamo informazioni per migliorare la permanenza sul sito. Per esempio sono utili per identificare e risolvere errori.
I cookie possono svolgere diverse funzioni, come ad esempio di navigare fra le varie pagine in modo efficiente e in generale possono migliorare la permanenza dell’utente. Il titolare si riserva il diritto di utilizzare i cookie, con il consenso dell’utente ove la legge o i regolamenti applicabili così stabiliscano, per facilitare la navigazione su questo sito e personalizzare le informazioni che appariranno. Il titolare si riserva inoltre il diritto di usare sistemi simili per raccogliere informazioni sugli utenti del sito, quali ad esempio tipo di browser internet e sistema operativo utilizzato, per finalità statistiche o di sicurezza

Tipi di cookie

I cookie poi si distinguono in “di sessione” e “persistenti”, i primi una volta scaricati vengono poi eliminati alla chiusura del Browser, i secondi invece vengono memorizzati fino alla loro scadenza o cancellazione. I cookie di sessione utilizzati hanno lo scopo di velocizzare l’analisi del traffico su Internet e facilitare agli utenti l’accesso ai servizi offerti dal sito. I cookie di sessione vengono principalmente utilizzati in fase di autenticazione, autorizzazione e navigazione nei servizi ai quali si accede tramite una registrazione. La maggior parte dei browser è impostata per accettare i cookie. Se non si desidera accettare i cookie, è possibile impostare il computer affinché li rifiuti oppure visualizzi un avviso quando essi vengono archiviati. Se l’interessato rifiuta l’uso dei cookie alcune funzionalità del sito potrebbero non funzionare correttamente ed alcuni dei servizi non essere disponibili. L’uso di c.d. cookie di sessione è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione, necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. Tali dati hanno natura tecnica, validità temporanea e non sono raccolti allo scopo di identificare gli utenti ma, per via del loro funzionamento e in combinazione con altri dati detenuti da soggetti terzi (ad esempio il fornitore di connessione Internet dell’interessato), potrebbero permetterne l’identificazione. I Cookie di prima parte sono leggibili al solo dominio che li ha creati.

Che cookie utilizziamo?

Cookie strettamente necessari al funzionamento del sito:
Sono cookie indispensabili alla navigazione sul sito (per esempio gli identificativi di sessione) che consentono di utilizzare le principali funzionalità del sito e di proteggere la connessione. Senza questi cookie, non sarà possibile utilizzare normalmente il sito.

Cookie di aiuto alla navigazione:

Questi cookie aiutano alla navigazione. Ad esempio memorizzano informazioni in merito alla lingua preferita.

Cookie di terze parti:

Questo sito utilizza i seguenti cookie di terze parti. Per il funzionamento dei cookie in Google Analytics potete consultare la documentazione ufficiale fornita da Google cliccando su QUESTO LINK.

Come posso disabilitare i cookie?

La maggior parte dei browser accettano i cookie automaticamente, ma potete anche scegliere di non accettarli. Se non desideri che il tuo computer riceva e memorizzi cookie, puoi modificare le impostazioni di sicurezza del browser (Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox, Safari ecc…).

Esistono diversi modi per gestire i cookie e altre tecnologie di tracciabilità. Modificando le impostazioni del browser, si possono accettare o rifiutare i cookie o decidere di ricevere un messaggio di avviso prima di accettare un cookie dai siti Web visitati. Si possono eliminare tutti i cookie installati nella cartella dei cookie del suo browser. Ciascun browser presenta procedure diverse per la gestione delle impostazioni.

Fate clic su uno dei collegamenti sottostanti per ottenere istruzioni specifiche:

Microsoft Internet Explorer

Cliccare l’icona ‘Strumenti’ nell’angolo in alto a destra e selezionare ‘Opzioni internet’. Nella finestra pop up selezionare ‘Privacy’.
Qui potrete regolare le impostazioni dei vostri cookie oppure tramite il seguente LINK.

Google Chrome

Cliccare la chiave inglese nell’angolo in alto a destra e selezionare ‘Impostazioni’. A questo punto selezionare ‘Mostra impostazioni avanzate’ (“Under the hood’”) e cambiare le impostazioni della ‘Privacy’.
Qui potrete regolare le impostazioni dei vostri cookie oppure tramite il seguente LINK.

Mozilla Firefox

Dal menu a tendina nell’angolo in alto a sinistra selezionare ‘Opzioni’. Nella finestra di pop up selezionare ‘Privacy’.
Qui potrete regolare le impostazioni dei vostri cookie, oppure tramite il seguente LINK.

Apple Safari

Dal menu di impostazione a tendina nell’angolo in alto a destra selezionare ‘Preferenze’. Selezionare ‘Sicurezza’.
Qui potrete regolare le impostazioni dei vostri cookie oppure tramite il seguente LINK.

Se non si utilizza nessuno dei browser sopra elencati, seleziona “cookie” nella relativa sezione della guida per scoprire dove si trova la tua cartella dei cookie.

Cookie Google Analytics

Per disabilitare i cookie analitici e per impedire a Google Analytics di raccogliere dati sulla navigazione, scaricare il Componente aggiuntivo del browser per la disattivazione di Google Analytics: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout

Clicca sui link per andare a disabilitare i cookie dei rispettivi servizi di terzi:

Servizi di Google

Facebook

Questa pagina è visibile, mediante link in calce in tutte le pagine del Sito ai sensi dell’art. 122 secondo comma del D.lgs. 196/2003 e a seguito delle modalità semplificate per l’informativa e l’acquisizione del consenso per l’uso dei cookie pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.126 del 3 giugno 2014 e relativo registro dei provvedimenti n.229 dell’8 maggio 2014.

 

0
0
0
s2sdefault

df21789b 9105 480f f3b8 9f792de47196La WBA è l’associazione che ha preso il posto del benemerito IBSC (International Bird Strike Committee) di cui da più parti si lamenta il prematuro scioglimento. Al meeting, che rappresenta tuttora il momento più importante di confronto fra gli esperti mondiali sul tema del wildlife strike, erano presenti circa 160 delegati provenienti dai cinque continenti.

In quella sede il Dott. Valter Battistoni, membro del Consiglio Scientifico di STASA, ha presentato un documento dal titolo “Does the ATC have a role in the wildlife strike prevention?”che ha ricevuto svariati consensi ed è stato anche menzionato dal rappresentante dell’ICAO come una delle tematiche da approfondire anche in sede internazionale. Il punto di vista personale del Dott. Valter Battistoni,  che qui si allega, è oggetto di acceso dibattito soprattutto in Italia, dove ENAV e le associazioni professionali dei controllori del traffico aereo, forse anche a causa di recenti vicende giudiziarie, non condividono il fatto che si assegni questo ulteriore compito ai controllori. Ma del resto il tema è controverso un po’ dappertutto, specie in relazione all’impiego degli avian radar che presuppongono un contatto immediato e diretto con informazioni di prima mano da fornire agli equipaggi in volo.

Il meeting, diversamente dal passato, si è articolato in una giornata in sessione plenaria fitta di presentazioni e di esposizione di documenti, ed in due giornate di Workshop paralleli sui seguenti temi: Ecologia (predizione, vegetazione, natura vs. sicurezza, controllo mammiferi), Tecnologia (pratiche di WHM – Wildlife Hazard Management -, falconeria, sistemi di rilevamento, metodi di allontanamento), Dati (raccolta dati, integrazione dati, informazione sui rischi, valutazione del rischio). Molto interessante anche la presentazione del rappresentante EASA, che ha manifestato la sua disponibilità ad ascoltare gli esperti per poi tradurre l’esperienza in normative per la sicurezza.

In estrema sintesi, le risultanze dei workshop sui diversi temi sono state le seguenti:

 ECOLOGIA:

-          insistere sulle pratiche di monitoraggio includendo anche i fattori influenzanti la presenza di fauna selvatica;

-          condividere le informazioni raccolte con altri aeroporti;

-          usare i dati provenienti anche da fonti diverse (es. siti quali birdlife.int);

-          evitare la standardizzazione degli habitat aeroportuali: ogni aeroporto è diverso dagli altri;

-          considerare le pratiche di controllo letale come l’ultima risorsa quando tutte le altre si sono dimostrate inefficaci e solo dopo speciali autorizzazioni;

-          sollecitare la WBA a sviluppare best practice per il controllo dei mammiferi negli aeroporti;

TECNOLOGIA

-          focalizzare la prevenzione sulle caratteristiche delle diverse specie;

-          richiedere il supporto degli Stati per rendere possibile gli interventi nell’intorno aeroportuale;

-          identificare l’autorità locale competente nell’intorno aeroportuale;

-          valutare e validare i differenti sistemi di rilevamento;

-          porre in primo piano l’elemento umano nei vari sistemi di allontanamento;

-          fornire una gamma di strumenti per gli operatori inclusi quelli di recente sperimentazione quali gli aquiloni vincolati;

-          identificare un sistema imbarcato (airborne) come primario oggetto di ricerca nel prossimo futuro;

-          intensificare la ricerca sui sistemi di anti-assuefazione e condividerne i risultati.

DATI

-          necessità di perseguire immediatamente la standardizzazione delle comunicazioni attraverso AIP, NOTAM e ATIS;

-          nella valutazione del rischio non limitarsi agli impatti ma includere anche informazioni sul comportamento degli uccelli, le loro presenze ecc…

Occorre dire per la verità che alcune delle problematiche esposte sono state già risolte in Italia. Ad esempio, l’intervento dell’autorità nelle zone limitrofe degli aeroporti ai fini della sicurezza è una legge dello Stato (art. 711 e 714 Cod. Nav.), così come la formula per la valutazione del rischio aeroportuale (Il BirdRiskIndicator) è disciplinata dall’ENAC in una sua circolare, il che ci pone oggettivamente all’avanguardia in campo mondiale.

In conclusione il meeting è stato molto positivo per la possibilità data ai partecipanti di condividere esperienze e progetti. E’ stato poi estremamente positivo per l’attiva presenza di autorevoli rappresentanti delle massime istituzioni aeronautiche mondiali quali il Dr. Wang Yong, Capo dell’Airport Operations and InfrastructureSection dell’ICAO e del Dr. VasileiosStefanioros, AirportRulemakingOfficer dell’EASA.

 

 PRESENTAZIONE DOTT.VALTER BATTISTONI

0
0
0
s2sdefault
Italian English French German Portuguese Russian Spanish

Registrazione nuovi utenti per commenti

Collaborazioni